Stampa

SICUREZZA. FNS-CISL: 165 MILIONI A VIGILI DEL FUOCO UN PRIMO PASSO

on . Postato in Stampa

rassegna stampaSicurezza : Fns Cisl, bene risorse Vigili Fuoco ma tanto da fare

 AGI0870-R01 3 ECO 0  Sicurezza : Fns Cisl, bene risorse Vigili Fuoco ma tanto da fare   (AGI) - Roma, 23 ott. - ''Una svolta significativa'' per i Vigili del  Fuoco, che vedono migliorate le loro condizioni retributive. Cosi'  Massimo Vespia, neo segretario generale della Fns Cisl, la  Federazione

Nazionale della Sicurezza della Cisl, commenta la  dichiarazione del sottosegretario all'Interno Carlo Sibilia, secondo  cui da novembre 2020 diventa realta' l'equiparazione stipendiale dei  Vigili del fuoco alle altre Forze dell'ordine, con la destinazione di  165 milioni di euro.      ''Un risultato - fa notare Vespia - cui si giunge anche grazie al  determinante contributo della Federazione nazionale della sicurezza  della Cisl, il sindacato piu' rappresentativo del personale dei Vvf,  che, con una costante e pressante vertenza, ha ribadito il proprio  ruolo prioritario per raggiungere l'agognato obiettivo''. (AGI)Ing  (Segue)  23/10/2020 17:02

Sicurezza : Fns Cisl, bene risorse Vigili Fuoco ma tanto da fare (2)

 AGI0871-R01 3 ECO 0  Sicurezza : Fns Cisl, bene risorse Vigili Fuoco ma tanto da fare (2)  (AGI) - Roma, 23 ott. - Secondo Vespia, ''e' innegabile riconoscere al  Governo lo sforzo compiuto per individuare una armonizzazione  stipendiale in grado di valorizzare il ruolo indispensabile e  insostituibile che le donne e gli uomini del Corpo dei Vigili del  fuoso svolgono quotidianamente nei confronti della cittadinanza''.  ''Resta, pero' - aggiunge - ancora molto da fare per far cogliere al  Governo e all'amministrazione l'importanza di riconoscere lo  strumento della contrattazione alle organizzazioni sindacali cosi' da  arrivare ad una piu' equa distribuzione dei 165 milioni di euro  destinati al nobile fine di migliorare le condizioni retributive dei  lavoratori del nostro settore. Infatti, se da una parte ci si puo'  ritenere soddisfatti per lo stanziamento di tali ingenti risorse  finanziarie, dall'altra non puo' sfuggire l'insofferenza del  personale per il mancato impegno da parte del Governo al  raggiungimento dell'equiparazione previdenziale dei Vigili del Fuoco  con gli appartenenti agli Corpi dello Stato che, come e' noto, da  anni usufruiscono dei sei aumenti periodici di stipendio i quali si  traducono in un incremento della misura dell'assegno pensionistico''.     ''Restano, inoltre, ancora irrisolti - prosegue il sindacalista -  i nodi relativi alla mancata copertura sanitaria idonea del  personale, alla carenza dell'organico operativo e tecnico  professionale, di mezzi e nuove sedi che garantirebbero il  dispositivo del soccorso tecnico urgente piu' adeguato alle reali  esigenze del Paese''.     La Fns ribadisce quindi ''la necessita' che si aprano dei tavoli  di discussione continui e costanti relazioni con i sindacati da parte  del Governo e dell'amministrazione, cosi' da conseguire risultati  concreti e determinanti per restituire a questa categoria di  lavoratori il giusto trattamento stipendiale, previdenziale ed  assicurativo che attendono da sempre''.(AGI)Ing  23/10/2020 17:02

ZCZC
DRS0344 3 LAV  0 DRS / WLF  

SICUREZZA. FNS-CISL: 165 MILIONI A VIGILI DEL FUOCO UN PRIMO PASSO


(DIRE) Roma, 23 ott. - "I 165 milioni di euro stanziati nella
finanziaria 2019 e destinati al nobile fine di migliorare le
condizioni retributive dei Vigili del Fuoco avvicinandoli alle
retribuzioni delle altre forze della ordine e della sicurezza,
sono senza dubbio una buona notizia per la Fns Cisl, un primo
passo in avanti per giusta retribuzione corpo: siamo di fronte ad
una svolta significativa per i lavoratori del Corpo piu'
apprezzato dagli Italiani, sempre e tenacemente al fianco della
gente, presenti in ogni intervento di soccorso o scenario
emergenziale". Cosi' Massimo Vespia, neo segretario generale
della Fns Cisl, la Federazione Nazionale della Sicurezza della
Cisl, commenta la dichiarazione del sottosegretario all'Interno
Carlo Sibilia, secondo cui da novembre 2020 diventa realta'
l'equiparazione stipendiale dei Vigili del fuoco alle altre Forze
dell'ordine. "Un risultato cui si giunge anche grazie al
determinante contributo della Federazione Nazionale della
Sicurezza della Cisl, il sindacato piu' rappresentativo del
personale dei VVF, che, con una costante e pressante vertenza, ha
ribadito il proprio ruolo prioritario per raggiungere l'agognato
obiettivo". (SEGUE)
  (Com/Tar/ Dire)
17:17 23-10-20

NNNN


ZCZC
DRS0345 3 LAV  0 DRS / WLF  

SICUREZZA. FNS-CISL: 165 MILIONI A VIGILI DEL FUOCO UN PRIMO PASSO -2-


(DIRE) Roma, 23 ott. - Per la Fns "e' innegabile riconoscere al
Governo lo sforzo compiuto per individuare una armonizzazione
stipendiale in grado di valorizzare il ruolo indispensabile e
insostituibile che le donne e gli uomini del CNVVF svolgono
quotidianamente nei confronti della cittadinanza. Resta, pero',
ancora molto da fare per far cogliere al Governo e
all'Amministrazione l'importanza di riconoscere lo strumento
della contrattazione alle Organizzazioni Sindacali cosi' da
arrivare ad una piu' equa distribuzione dei 165 milioni di euro
destinati al nobile fine di migliorare le condizioni retributive
dei lavoratori del nostro settore. Infatti, se da una parte ci si
puo' ritenere soddisfatti per lo stanziamento di tali ingenti
risorse finanziarie, dall'altra non puo' sfuggire l'insofferenza
del personale per il mancato impegno da parte del Governo al
raggiungimento dell'equiparazione previdenziale dei Vigili del
Fuoco con gli appartenenti agli Corpi dello Stato che, come e'
noto, da anni usufruiscono dei sei aumenti periodici di stipendio
i quali si traducono in un incremento della misura dell'assegno
pensionistico. Restano, inoltre, ancora irrisolti i nodi relativi
alla mancata copertura sanitaria idonea del personale del CNVVF,
alla carenza dell'organico operativo e tecnico professionale, di
mezzi e nuove sedi che garantirebbero il dispositivo del soccorso
tecnico urgente piu' adeguato alle reali esigenze del Paese.
Ribadiamo, pertanto, la necessita' che si aprano dei tavoli di
discussione continui e costanti relazioni con i Sindacati da
parte del Governo e dell'Amministrazione, cosi' da conseguire
risultati concreti e determinanti per restituire a questa
categoria di lavoratori il giusto trattamento stipendiale,
previdenziale ed assicurativo che attendono da sempre", conclude.
  (Com/Tar/ Dire)
17:17 23-10-20

NNNN

Accesso Registrato

Conquiste del Lavoro

conquiste

 

Confederazione CISL

cisl

 

Servizi CISL

noi cisl