Stampa

INCONTRO CON IL CAPO DEL D.A.P. - Esiti riunione del 4 novembre 2019

on . Postato in Notizie

Abbiamo partecipato ieri alla riunione con il Pres. Basentini, che aveva chiesto un confronto con le OO.SS. della Polizia Penitenziaria per fare il punto della situazione sui vari tavoli aperti e sulle prossime riunioni.
Si è colta l’occasione per sollecitare il Capo del DAP a chiarire alcuni aspetti sui quali i Colleghi e le Colleghe attendono da tempo segnali concreti.
La FNS CISL ha pertanto rappresentato queste priorità:
- La definizione delle intenzioni dell’A.P. sulla futura assegnazione del personale che sta frequentando il corso per Commissario;


- A che punto è la promulgazione della direttiva, condivisa prima della pausa estiva e relativa alla modifica del sistema organizzativo degli Istituti, in attuazione di nuovi modelli individuati per fronteggiare la grave situazione degli eventi critici e delle aggressioni al personale di polizia penitenziaria;
- L’impegno dell’Amministrazione e del Ministro della Giustizia a sollecitare il Tavolo di confronto che tutte le OO.SS. hanno unitariamente richiesto al Presidente del Consiglio per i problemi del Corpo ( rinnovo dei Contratti, piano assunzioni, correttivi Riordino delle Carriere, investimenti economici nel Settore);
- Resta grave la situazione strutturale della maggioranza degli Istituti penitenziari, dove sia gli ambienti di lavoro, sia quelli del benessere del personale (caserme, mense e spacci), costringono le persone a vivere e lavorare in ambienti insalubri e con evidenti rischi;
- Sul vestiario ed equipaggiamento del personale sono ancora pesanti ritardi ed omissioni, costringendo il personale ad arrangiarsi con uniformi logore e vecchie, oltre ad assistere all’inspiegabile mancato rinnovo dei Tesserini di riconoscimento e la distribuzione delle nuove insegne di qualifica (adempimenti che le altre FF.PP. hanno da tempo avviato e quasi concluso);
- Si è ribadita l’esigenza dell’ emanazione di ulteriori direttive centrali che possano evitare i permanenti conflitti anche sindacali sul territorio nazionale. Ciò, perché su materie quali le visite fiscali in caso di assenza dal servizio, sul nuovo sistema gusweb, sulla garanzia dei diritti contrattuali al personale, non è possibile assistere alle frequenti e diverse interpretazioni che si adottano nei PRAP e nelle Sedi di servizio.
Tutto quanto di cui sopra in estrema sintesi alle numerose sollecitazioni ed esemplificazioni dei fatti e delle difficoltà che abbiamo esposto e che le nostre Strutture FNS Regionali e Territoriali segnalano ripetutamente sul disagio che affrontano Colleghi e Colleghe.
Nel merito di alcune questioni il Capo del DAP ha fornito la sua posizione, tenendo comunque conto che non si trattava di una riunione di contrattazione mono-tematica sulla quale raggiungere accordi, ma una utile occasione per definire comunque percorsi e scelte che l’Amministrazione porta avanti con la sua gestione, con il contributo delle Rappresentanze del Personale.
Sulla questione del Corso per Commissari in svolgimento a Roma il Pres. Basentini, pur recependo alcune sollecitazioni sindacali e tra queste anche Le nostre, ha ribadito che per l’Amministrazione la scelta è quella ipotizzata con l’ultima lettera tematica del Direttore Generale Parisi, intendendo “cristallizzata” la scelta sulle future Sedi per l’assegnazione dei Commissari ruolo speciale. Su questo l’Amministrazione si dichiara inamovibile, pur valutando alcune osservazioni poste nella riunione odierna.
La direttiva rimasta sospesa invece prima della pausa estiva, sui nuovi circuiti penitenziari, il Pres. Basentini ha assicurato restare una priorità sul tavolo politico e quindi segnalerà nuovamente al Ministro della Giustizia le sollecitazioni sindacali odierne.
Circa l’incontro richiesto al Pres. Del Consiglio CONTE il Capo del DAP ci ha assicurato che si sta definendo la possibile data (presumibilmente il 12 novembre alle ore 17). Sarà quella l’occasione per ribadire i bisogni delle risorse necessarie sui temi prima enunciati. Per uno degli aspetti ( i correttivi al riordino ) su nostra sollecitazione si terrà una riunione il 7 novembre con il Direttore Generale Parisi utile anche a definire l’ammontare degli eventuali risparmi economici di gestione che devono essere circoscritti in utilizzi diversi da quelli derivanti dall’integrazione di fondi decisa dal Governo per tutto il Comparto Sicurezza.
Ma il Capo del DAP ha ribadita anche l’importanza di alcuni incontri previsti per il prossimo 13 e 14 novembre, sulla conclusione del confronto per le Dotazioni dell’organico del Corpo e sulla definizione della stagione delle “stabilizzazioni” per ridurre ulteriormente alcune deroghe che proseguono ad esistere nell’impiego del personale.
Sulle richieste di certi chiarimenti sollecitati per il nuovo AQN, le visite fiscali, la gestione dei controlli tramite sistema gusweb, il Pres. Basentini ha compreso il merito di certe problematiche e sulle stesse si è impegnato ad intervenire il prima possibile. Analogo impegno lo ha altresì assunto sulla nostra sollecitazione al reperimento dei fondi economici che il Ministro Bonafede aveva assicurato dover trovare, per evitare il pagamento delle quote arretrate sull’uso delle caserme da parte del personale. Su questo il Capo del DAP tornerà a chiedere un urgente intervento al Ministro.
Nel frattempo per domani è stata convocata anche una riunione con le OO.SS. della Dirigenza Penitenziaria, dopo le recenti questioni sollevate verso l’Amministrazione e sulle quali abbiamo richiesto la riunione per fare definitivamente chiarezza. Il sistema penitenziario vive questa fase di grande difficoltà e non sono utili le divisioni interne, ma piuttosto la ricerca di sinergie comuni che esaltando le specificità di ognuno ne salvaguardino dignità e professionalità, compatibilmente all’efficienza e tenuta che il sistema deve assicurare.
Vi terremo aggiornati sulla nuova proposta e di ogni eventuale ulteriore sviluppo.
Cordiali Saluti.

Ing. Pompeo MANNONE

Accesso Registrato

Conquiste del Lavoro

conquiste

 

Confederazione CISL

cisl

 

Servizi CISL

noi cisl