Stampa

Comunicato stampa segretario generale Pompeo Mannone Rif. Ord.to Penitenziario

on . Postato in Stampa

logo FNSDi seguito il comunicato stampa del segretario Generale Pompeo Mannone sulla riforma dell'ordinamento Penitenziario
Cordiali saluti
                        La segreteria nazionale

*Carceri: Mannone (Cisl), riforma incompleta,piu' investimenti*  Carceri: MANNONE (Cisl), riforma incompleta,piu' investimenti
    (ANSA) - ROMA, 22 FEB - "I decreti approvati oggi dal Governo
sono solo una parte della riforma dell'ordinamento
penitenziario, ecco perche' aspettiamo di vedere l'intero
pacchetto normativo per esprimere un giudizio definitivo". Lo
dichiara il segretario generale della Fns Cisl, la Federazione
Nazionale della Sicurezza della Cisl, Pompeo MANNONE. "Certo -
continua MANNONE - migliorare le condizioni nelle carceri
italiane e' un dovere istituzionale e deve rendere concreto il
principio costituzionale volto al recupero sociale del detenuto.
Tuttavia, pur se dimostrato statisticamente che utilizzare le
misure alternative alla pena in carcere riduce la recidiva, e'
necessario organizzare al meglio sia gli strumenti moderni che
la vita all'interno degli istituti penitenziari, migliorando le
condizioni dei detenuti ma soprattutto del personale che opera
in un ambiente opprimente, i cui effetti incidono
inevitabilmente sulla salute e sulle condizioni psico-fisiche.
Riteniamo che si debba superare la scelta fatta alcuni anni fa
di passare dalla sanita' penitenziaria al servizio sanitario
pubblico. I limiti di questa scelta in ragione della diversa
efficienza delle sanita' regionali si ripercuotono sia dentro che
fuori le mura carcerarie. Questione che si e' aggravata con
l'abolizione degli Opg e quindi con la scelta di creare nelle
carceri sezioni dedicate ai detenuti con problemi psichiatrici.
Un dato comunque e' certo: tutte le innovazioni in campo si
ripercuotono sul personale e sui carichi di lavoro. Pertanto -
conclude MANNONE - le riforme necessitano di investimenti sulla
formazione del personale, su nuove assunzioni e sulla dotazione
di strumenti informatici e tecnologici".
(ANSA).
      COM-BOS
22-FEB-18 18:02 NNNN

*CARCERI: FNS-CISL, CDM VARA RIFORMA INCOMPLETA =*  Roma, 22 feb. (AdnKronos) - "I decreti approvati oggi dal Governo sono
solo una parte della riforma dell'ordinamento penitenziario, ecco
perchè aspettiamo di vedere l'intero pacchetto normativo per esprimere
un giudizio definitivo". Lo dichiara il segretario generale della Fns
Cisl, la Federazione Nazionale della Sicurezza della Cisl, Pompeo
MANNONE. "Certo - continua MANNONE- migliorare le condizioni nelle
carceri italiane è un dovere istituzionale e deve rendere concreto il
principio costituzionale volto al recupero sociale del detenuto".
      "Tuttavia, pur se dimostrato statisticamente che utilizzare le misure
alternative alla pena in carcere riduce la recidiva, è necessario
organizzare al meglio sia gli strumenti moderni che la vita
all'interno degli istituti penitenziari, migliorando le condizioni dei
detenuti ma soprattutto del personale che opera in un ambiente
opprimente, i cui effetti incidono inevitabilmente sulla salute e
sulle condizioni psico-fisiche", rileva.

Accesso Registrato

Conquiste del Lavoro

conquiste

 

Confederazione CISL

cisl

 

Servizi CISL

noi cisl