Stampa

CARCERI: MANNONE (FNS CISL) "MISURA E' COLMA, IN PIAZZA IL 19 SETTEMBRE"

on . Postato in Stampa

POMPEO IMG 20140627 101049 ACarceri:sigle agenti in piazza il 19,non accadeva da 20 anni

  (ANSA) - ROMA, 6 SET - Sindacati della polizia penitenziaria
in piazza per protestare contro la situazione critica nelle
carceri e i problemi di sotto organico: non accadeva da circa 20
anni che tutte le sigle sindacali della categoria manifestassero


congiuntamente a livello nazionale. E' quanto avverrà martedì 19
settembre a Roma: Sappe, Osapp, Uilpa, Sinappe, Fns-Cisl, Uspp,
Cnpp e Fp-Cgil si sono dati appuntamento alle 9 di fronte al
ministero della Giustizia e proseguiranno in corteo verso
Caracalla. Data e luoghi non sono casuali: il 19 ricorre il
Bicentenario del Corpo alla presenza che sarà celebrato con una
cerimonia alle Terme di Caracalla alla presenza del Presidente
della Repubblica.
  "La misura è colma", affermano i sindacati, che segnalano
l'aumento di aggressioni, colluttazioni, episodi di violenza
nelle strutture detentive e quasi 40 suicidi di detenuti
dall'inizio dell'anno a cui si sommano tanti tentati suicidi ed
episodi di autolesionismo.
  Numerose le prese di posizione dei sindacati in queste ore.
Pompeo Mannone, di Fns Cisl, chiede "più organici, almeno 8000,
investimenti, migliore organizzazione del lavoro e
valorizzazione del personale" che invece "è abbandonato al
proprio destino". (ANSA).

    BOS
06-SET-17 12:34 NNN

 CARCERI: MANNONE (FNS CISL) "MISURA E' COLMA, IN PIAZZA IL 19 SETTEMBRE"
ROMA (ITALPRESS) - "La tensione nelle carceri resta alta e
purtroppo le proteste del personale restano ampiamente
inascoltate". Lo afferma in una nota il segretario generale della
Fns Cisl, la Federazione Nazionale della Sicurezza della Cisl,
Pompeo Mannone.
"I Sindacati della Polizia Penitenziaria protesteranno a Roma, di
fronte al ministero della Giustizia, martedi' 19 settembre, alle
ore 9, giorno in cui sara' celebrato alle Terme di Caracalla il
Bicentenario del Corpo alla presenza del Presidente della
Repubblica. I poliziotti sono lasciati soli ed abbandonati al loro
destino - continua Mannone - e si fanno caricpo di tutte le
numerose inadeguatezze dell'organizzazione penitenziaria: dalla
carenza degli organici, alla disorganizzazione, dalle mancate
tutele, alle aggressioni  fisiche subite da parte dei detenuti.
Criticita' trascurate dal DAP e dal Ministro della Giustizia
colpevoli di non aver assunto alcuna decisone risolutiva
sull'emergenza quotidiana delle carceri. Occorrono piu' organici,
almeno gli 8000, di cui e' carente il corpo della PP, investimenti
tecnologici e sulle infrastrutture, una migliore organizzazione
del lavoro e la valorizzazione del personale anche dal punto di
vista dello sviluppo della carriera". "Confidiamo nella
sensibilita' istituzionale del capo dello Stato affinche' stimoli
il Ministro Orlando e l'amministrazione del DAP a farsi carico di
risolvere le denunciate criticita'", conclude Mannone.
(ITALPRESS).
sat/com
06-Set-17 10:46
NNNN

Accesso Registrato

Conquiste del Lavoro

conquiste

 

Confederazione CISL

cisl

 

Servizi CISL

noi cisl