Stampa

Carceri: Fns Cisl, bene assunzioni polizia penitenziaria

on . Postato in Stampa

logo 2013Carceri: Fns Cisl, bene assunzioni polizia penitenziaria

 AGI0394-R01 3 ECO 0  Carceri: Fns Cisl, bene assunzioni polizia penitenziaria   (AGI) - Roma, 23 dic. - La Fns, Federazione nazionale della sicurezza  della Cisl, esprime apprezzamento per ''alcune importanti risposte che  il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede ed il sottosegretario,  Vittorio Ferraresi, hanno portato alle richieste dei lavoratori del  Corpo di Polizia Penitenziaria''. Lo dichiara in una nota il  segretario generale della Fns Cisl, Massimo Vespia.     Nel Decreto Ristori il Governo stanzia 3,6 milioni di euro per  assicurare il pagamento agli agenti penitenziari delle prestazioni  straordinarie da liquidare fino al 31 dicembre 2020. ''Inoltre -  continua Vespia - ulteriori 1,4 milioni serviranno a garantire la  copertura economica delle stesse prestazioni straordinarie fino al 31  gennaio 2021. ''Ma la risposta piu' importante che apprendiamo con  soddisfazione arriva dal piano di assunzioni straordinarie che - a  regime finale - sara' pari a circa 2800 nuove unita' di Polizia  penitenziaria (1.935 in piu' che si aggiungono alle 869 gia' previste  ed in corso di entrata con ulteriori gia' avviate) che serviranno a  compensare un po' le numerose uscite per pensionamento. Questa  decisione arriva per recepire le richieste che come Fns Cisl  sosteniamo da tempo e che non sono solo quelle di una revisione degli  organici del Corpo (alla luce anche di nuove competenze assegnate) ma  - soprattutto - per superare gli effetti della Legge Madia che  impediva il completamento della pianta organica del Corpo per  contenere la spesa pubblica, costringendo cosi' i Reparti ad operare  sotto-organico con aggravio proprio delle prestazioni di lavoro  straordinario e comprimendo la regolare fruizione dei diritti quali  ferie e riposi''.     ''Adesso - conclude - servira' accelerare tutte le procedure  necessarie a favorire l'assunzione del nuovo personale, a partire  anche dalla norma che lo stesso Ministro della Giustizia puo' emanare  e che abbrevia la durata dei corsi di formazione, utile  all'immissione in servizio dopo massimo 6 mesi di corso anziche' gli  attuali 9 previsti dalla legge''. (AGI)Ing  23/12/2020 13:37

Accesso Registrato

Conquiste del Lavoro

conquiste

 

Confederazione CISL

cisl

 

Servizi CISL

noi cisl